Il cicloturismo


Tra le discipline del ciclismo più diffuse troviamo il cicloturismo, che raccoglie milioni di appassionati in tutto il mondo, che scelgono la bicicletta come mezzo di trasporto per le loro vacanze. Per praticare il cicloturismo non servono grandi sforzi economici, infatti è importante avere una buona bicicletta dove trasportare i bagagli e delle ottime scarpe mtb per girare il mondo a bordo di una bicicletta.

Ad oggi il cicloturismo è considerata una vera e propria disciplina sportiva e la ECF (European Cyclist Federation) ha stilato una serie di itinerari in giro per l’Europa.

Cosa serve per fare cicloturismo

Il cicloturismo deve avere un’ottima organizzazione dovendo affrontare numerosi percorsi e km a bordo di una bicicletta. La prima cosa che deve fare il cicloturista è quella di munire la sua bicicletta con un portapacchi posteriore dove inserire il bagaglio e uno anteriore dove viene messo il bagaglio leggero.

Negli ultimi anni sono state create delle biciclette apposite per il cicloturismo con un portapacchi incorporato, utile soprattutto per coloro che vogliono portare anche dei bambini, inoltre sono stati messi sul mercato anche dei particolari carrelli da aggiungere alla bicicletta.

Per praticare il cicloturismo è importante munirsi di diversi accessori:

  • Casco
  • Giacchetto catarifrangente
  • Specchietto retrovisore
  • Kit di manutenzione per la bicicletta,
  • Catena antifurto

Modalità di cicloturismo

Il cicloturismo si basa su una semplice filosofia, che è quella di utilizzare questo mezzo per fare dei viaggi e vivere su le strade adibite ai ciclisti avventure sui pedali.

Esistono diverse tipologie di cicloturismo e tra queste la più conosciuta è quella del bikepacking, dove le borse da viaggio sono attaccate direttamente alla bicicletta senza l’ausilio di un portapacchi.

Una tipologia di cicloturismo: il bikepacking

Una delle tipologie di cicloturismo più sviluppato è quella del bikepacking dove le borse da viaggio sono direttamente attaccate alla bicicletta senza l’ausilio del portapacchi.

La disciplina del bikepacking viene fatta soprattutto quando ci si trova a dover affrontare dei percorsi impervi dove avere una bicicletta con un portapacchi o un carrello può risultare molto complicato.

Le biciclette utilizzate presentano di solito tre borse, una sul manubrio una sul telaio e una inserita nel sottosella. Quella del bikepacking è una vera e propria famiglia di cicloturisti che si ritrovano ogni anno per partecipare ad eventi come il Tour Divide negli Stati Uniti e anche nel nostro paese si sono sviluppati eventi come il Tuscany Trail, che si svolge ogni anno.